martedì 2 dicembre 2014

I GIALLI MONDADORI DEL MESE DI DICEMBRE.

Nell'ultimo mese dell'anno, che include le feste natalizie con qualche ora in più per stare in panciolle a leggere un buon libro,secondo me ogni editore dovrebbe proporre il meglio, il top del materiale disponibile. COsì a mio avviso NON fa il giallo Mondadori, che propone uscite abbastanza sottotono nella serie regolare e nei classici, ma che si riscatta regalandoci uno speciale straordinario.

Cominciamo dagli inediti; si ripropone la brava Cristiana Astori, una giovane scrittrice Italiana di thriller che devono molto ad Argento e ai film Americani; anni fa avevo letto "tutto quel rosso" e pur non essendo proprio nelle mie corde (ma questo non è certo colpa della Astori) ho notato un piglio e una robustezza decisamente da veterana, e quindi spero che abbia il successo che merita.
L'altro inedito è il terzo romanzo della serie dei "Murdoch Mysteries" di Maureen Jennings, un poco la Anne Perry Canadese; non ho letto i precedenti quindi non posso pronunciarmi.

Ma se la serie regolare propone romanzi che comunque possono interessare molti (anche se un Berkeley o un Freeman o un Halter li avrei graditi assai di più) è sui classici che sinceramente si poteva fare davvero meglio; riproporre in un solo mese due icone indiscutibili ma pluri-ristampate e fin troppo note come Sherlock Holmes e Perry Mason la vedo una scelta davvero poco azzeccata.

Lo SH apocrifo sarà un inedito, un romanzo di Phil Growick che a quanto pare è il seguito del primo romanzo della serie uscito lo scorso settembre, con Holmes e Watson che vanno in soccorso della famiglia ROmanoff; questo romanzo di spionaggio decisamente lento e confuso, assai poco Conandoyliano,  mi aveva annoiato, quindi il seguito lo lascio tranquillamente in edicola.

Ma come detto, lo speciale di dicembre è VERAMENTE speciale; il volume, dal titolo "Tre donne del mistero" raccolgie due romanzi e un racconto di valore assoluti. Il primo, il bellissimo "Gli occhi verdi del gatto" (da me già recensito sul blog lo scorso marzo) è un giallo con sfumature gotiche e avventurose veramente imperdibile, e anche "Delitto d'annata" di Ngaio Marsh è un titolo che un giallofilo deve possedere. Il racconto "La scheggia" della sempre grande Mary Roberts Rinehart, è la ciliegina su una torta veramente appetitosa.

Insomma, un grande speciale che bilancia una proposta non eccelsa sugli altri fronti.

3 commenti:

  1. Sempre grazie per i tuoi preziosi consigli/informazioni/recensioni. Io ho scaricato i tre ebook della Jennings usciti per adesso. Non li ho ancora letti ma sono entusiasta del telefilm che ne è stato tratto. Peccato sia tra i pochi che lo apprezzano; per me, è superbo. (p.s. Anne Perry non mi piace)

    RispondiElimina
  2. Ciao Niki, e grazie! non ho ancora avuto modo di vedere il telefilm, ma a dirti la verità il primo libro della Jennings non mi ha colpito molto; ma, ultimamente, spesso le serie TV sono migliori dei libri da cui sono tratti, vedi anche la bellissima serie Australiana di Miss Fisher. La Perry adesso non piace nemmeno a me, ma quella dei primi libri la trovo davvero ottima.

    RispondiElimina
  3. Dai! Ti piace Miss Fisher? Anche a me ... E, ti confesso una cosa: vorrei essere lei! ... Se rinasco ... Murdoch è molto interessante e originale perché anticipa tutte le invenzioni investigative, e non del XX, secolo. Ci trovi personaggi come Conan Doyle, Roosevelt, Tesla, ecc. implicati in casi di omicidio. Lo trovi anche in streaming.

    RispondiElimina