lunedì 20 gennaio 2014

E GRANDI STORIE DISNEY DI ROMANO SCARPA COL CORRIERE DELLA SERA; UN PRIMO VOLUME DA PRENDERE AL VOLO, ANCHE PER I GIALLOFILI.

Salve a tutti cari amici. Scusate la latitanza di diversi giorni (lo so, vivete lo stesso…) ma vari impegni mi impediscono di concludere i numerosi articoli che ho in mente. In attesa di tempi più tranquilli, vi segnalo una bella iniziativa del Corriere della sera che edita in una collezione assolutamente imperdibile (perlomeno per chi non ha già le storie n altre edizioni come il sottoscritto da sempre appassionato di storie Disney) l’opera omnia di Romano Scarpa, il maestro veneziano autore di veri capolavori del fumetto, su soggetto suo o altrui.




Il primo volume, che esce proprio oggi a solo 1,90 euro (quindi sbrigatevi) contiene molte belle avventure (da segnalare anche le due storie con Biancaneve, nelle quali il giovane Scarpa mette tutta la sua arte pittorica), ma due storie in particolare sono di chiara matrice poliziesca; non metto virgolette o minimizzo sono veramente storie gialle di prima categoria, perfettamente congegnate e talvolta inquietanti come i libri migliori del genere.
La prima di queste, un capolavoro assoluto su testi di Guido Martina, è “Topolino e il doppio segreto di macchia nera” che è ispirato alla lontana nientemeno che al “Cappellaio matto” di John Dickson Carr; solo che qui il cappellaio matto di Carrolliana memoria vi compare di persona, aiutando a modo suo Topolino e Basettoni a risolvere il mistero di furti apparentemente inspiegabili.
L’altra storia poliziesca, complicata ma più avventurosa, è opera del solo Scarpa e si intitola “Paperino e i gamberi in salmì”  guardate un pò nella prima vignetta l’autore che sta leggendo un impaurito Paperino; vi ricorda qualcuno ?





Insomma, un volume che, se lo occhieggiate in una edicola che lo ha ancora io fossi in voi prenderei; il divertimento intelligente è assicurato, e le tavole del primo Scarpa sono una gioia per gli occhi.

2 commenti:

  1. L'ho preso questa mattina, più che altro per i due racconti di Biancaneve, ma anche per le due storie "gialle" da te segnalate, che sembrano molto carine.
    Mi sembra un ottima iniziativa questa dell'integrale di Scarpa, anche se devo ammettere che di questo primo volume (probabilmente l'unico che prenderò) non mi è piaciuta la colorazione. Non so se sia quella originale, ma in alcuni punti è davvero dozzinale.

    RispondiElimina
  2. Eh, la colorazione, tocchi un brutto tasto. Il problema è che per molte delle prime ristampe le storie sono uscite in bianco e nero, e quindi per le ristampre più recenti risalenti agli anni novanta le storie sono state ricolorate con una tecnica moderna, che sciupa un poco quell'aria vintage che invece adoro. Per questo difficilmente pure io farò la collana, e anche a te consiglio a limite di recuperare quei 15-20 vecchi classici che contengono lo Scarpa migliore, si trovano benissimo a poco. In ogni caso le due storie di Biancaneve credo abbiano la colorazione originale, e infatti si vede perchè i colori son più pertinenti.

    RispondiElimina