mercoledì 8 gennaio 2014

LETTERA APERTA ALLA SIGNORA GIUSEPPINA DEL BLOG "L'OEIL DE LUCIEN", CON GRANDE STIMA E AMMIRAZIONE.

Cara signora Giuseppina,

Ho letto con rincrescimento misto ad ammirazione il suo garbato rimprovero per una mia malignità "indiretta" che lei subito ha intuito, mettendomi a posto con grande acume.
Pur precisando che so benissimo che "attempata" si scrive con due t e il mio è stato un errore di battitura involontario ammetto di averla definita tale, ma non per un mero fattore anagrafico, bensì  per il garbo d'altri tempi con cui parla di libri gialli e della vita di ieri e di oggi, un garbo che ormai si sta perdendo sempre più in questa società dove impera la maleducazione e ormai il rispetto reciproco è un puro optional; quindi le sue opinioni e le sue scelte letterarie sono da considerarsi "datate" per l'uomo medio di oggi, ma è proprio per questo che la ammiro così tanto, che reputo il suo blog "L' oeil de Lucien" il migliore tra quelli esistenti sulla rete e quello che, lo ammetto, è stato più di ispirazione per questo mio modesto epigone; per me e l'altro amico a cui mi rivolgevo il suo lavoro è diventato un punto di riferimento unico, tanto che quando nelle nostre frequenti spedizioni per le librerie dell'usato di Firenze troviamo qualche giallo interessante ci chiediamo "Ma questo la signora Giuseppina lo avrà recensito?".
La seguo ormai da anni, e solo il fatto che ancora non ho ben capito come lasciare commenti sui blog di Tiscali (non sono precisamente un internauta) mi ha impedito di contattarla prima e per come merita; ma ora che ho scoperto che ho la fortuna di essere letto proprio da lei, voglio dirle ancora una volta che la ammiro tantissimo, e scusarmi ancora se l'aggettivo che ho usato l'abbia offesa o urtata, non c'era davvero l'intenzione, perdoni un giovanotto un po' scapestrato che ha mancato di tatto.

Spero che continuerà a seguirmi, e se ne avesse voglia anche di commentare i miei post; la sua opinione, positiva o negativa che sia, sarebbe per me di grande aiuto, perché ancora non posso definirmi un esperto, ho solo 31 anni e di gialli devo ancora leggerne molti prima di definirmi tale.

Le mando un mazzo di rose "virtuale", con grande stima e simpatia.


Omar

1 commento:

  1. EDIT ; letta e apprezzata moltissimo la sua risposta nel suo blog. La ringrazio per la comprensione e la simpatia dimostratami, lei è veramente una persona gentile e squisita, oltre che una vera grande esperta di gialli "attempati" (ormai sono affezionato a questo aggettivo che mi ha permesso di comunicare con lei) che con le sue recensioni ha contribuito a farmi scoprire e amare. Grazie ancora, e tanti cari saluti.

    RispondiElimina