mercoledì 17 aprile 2013

PRESENTAZIONE   DOVEROSA

Salve a tutti.Mi chiamo Omar Lastrucci,ho 30 anni e sono un Pistoiese che cerca di trapiantarsi a FIrenze.Il mio hobby principale è la letteratura anglosassone,in particolar modo quella poliziesca;ma al contrario di molti non la seguo tanto per cercare intrecci mirabolanti e cervellotiche sfide al lettore,ma la vivo come testimonianza d'epoca.Per me i libri polizieschi sono molto spesso splendidi graffiti dell'Inghilterra o della Francia o dell'America della prima metà del secolo scorso,un periodo per cui nutro un amore sconfinato (pur riconoscendone i difetti,non dubitate).

Per cui nel mio blog non trovere analisi tecniche dettagliate (anche se l'intreccio verrà certamente considerato com'è giusto che sia)ma soprattutto sensazioni,pensieri,emozioni.Un modo alternativo di vedere il romanzo poliziesco,che spesso poi rappresenta al meglio un'epoca.Volete conoscere com'era la provincia inglese del secolo scorso?leggete la Christie.E per la Parigi del novecento,cosa c'è di meglio dei romanzi con Maigret?E ancora la New York degli anni venti,che forse Van DIne in certe descrizioni di ambienti e persnanggi non vale Fitzgerald?.
Insomma,per me il mondo del giallo classico (i Thriller contemporanei per me sono proprio un altro genere) è un mondo meraviglioso,vere e proprie fiabe per adulti dove l'ordine viene sconvolto da una mente criminale ma infine ristabilito,con piena soddisfazione dei buoni e degli onesti;eh si,proprio una fiaba d'altri tempi.

Passiamo ora a una piccola legenda;nella valutazione finale che segue al commento di ogni romanzo terrò conto di vari fattori,a ognuno dei quali assegnerò un voto in decimi per poi fare una media finale.
I parametri sono i seguenti:

1-INTRECCIO E SOLUZIONE FINALE;ovvero il valore del plot e del suo scioglimento
2-LEGGIBILITA’ (nel senso di scorrevolezza e piacevolezza nello stile,non sempre scontata)
3-ATMOSFERA ;ovvero il raggiungimento del climax tipico di un genere,qualunque esso sia;dal castello gotico e opprimente alla villa di campagna apparentemente idilliaca oppure alla metropoli violenta e così via.
4-HUMOUR ; scrittori come Stout e Crispin sanno rendersi grandi anche grazie al loro umorismo;un valore aggiunto da considerare.
5-SENTIMENTO;io sono un tipo di lettore al quale piacciono molto le storie sentimentali nei romanzi polizieschi(e per sentimentali intendo non solo storie d’amore idilliache alla Wallace,mi riferisco anche agli amori tormentati e folli di Woolrich o Thompson),pur se perfettamente incastonate nella trama e non messe li per contratto come spesso accade.

Concludo dichiarando che non è mia intenzione dare lezioni o ergermi ad esperto,come tutti i lettori ho delle chiare preferenze che spesso non vi troveranno d'accordo,e in qual caso ben venga un confronto,sia esso ovviamente in termini civili ed educati (se avete un modo per così dire "contemporaneo" di comunicare passate pure oltre);è solo per parlare un po di gialli classici insieme,se vi va di partecipare.
Grazie per l'attenzione e buona lettura.

Nessun commento:

Posta un commento